Una convenzione tra Protezione civile della Regione del Veneto e il Reparto volo emergenze è stata sottoscritta stamani alla Fiera a Verona, nello stand della Regione Veneto presente a  “Job & Orienta”, la rassegna nazionale su orientamento,  scuola,  formazione e  lavoro, alla presenza di Elena Donazzan assessore all’Istruzione, Formazione e Protezione civile, Davide Burei, presidente di Reparto volo emergenze e Mariano Carraro, segretario regionale ai Lavori pubblici. 
Molteplici i servizi che il Reparto volo emergenze metterà a disposizione della Regione: per l’edilizia, filmati e fotografie del territorio, per il campo geologico verranno monitorati siti sensibili di variazione  e controllati con immagini anche “sovrapponibili”. Verranno controllate eventuali discariche abusive e, in caso di grosse calamità o catastrofi, ci sarà il monitoraggio del sito interessato per “guidare i soccorsi”. In collaborazione con gli agenti preposti per il controllo del territorio e delle autostrade verranno monitorate, nei periodi più critici, anche le strade. Su richiesta dei carabinieri sarà possibile inoltre cercare persone disperse nei laghi o in  montagna. 
 “Questo accordo  - afferma Elena Donazzan  - è particolarmente importante ed è il risultato di un percorso, che ho fortemente voluto, cominciato quattro anni fa. Grazie a questa convenzione miglioreremo la sicurezza del cittadino, attraverso controllo costante e prevenzione”. 
Presenti allo stand anche studenti dell’Istituto G. Ferraris di Verona che, con il professore Athos Arzenton, hanno ideato il Progetto Solem (Smart Online emergency) che studia e realizza soluzioni innovative per la gestione di spazi briefing per l’emergenza in modo interattivo, immortalando  in tempo reale immagini e video ripresi dai velivoli del Reparto volo emergenza.

A cura dell'Ufficio Stampa della Regione Veneto